Day Trip

Day Trip: Una giornata al Lago di Nemi

Ciao ragazzi! Il tour dei laghi continua con l’ultima tappa che prevede il lago di Nemi.

Il lago di Nemi è situato ai piedi del piccolo e delizioso paese da cui prende il nome. Di origine vulcanica, è più piccolo e più difficile da raggiungere rispetto al lago di Castel Gandolfo.

Appena si arriva, è difficile non notare il bellissimo panorama ameno. Siamo rimasti a lungo ad osservare lo scorcio del piccolo paese tutto colorato con il lago in basso.

Il paese dei fiori delle fragole

La passeggiata è molto semplice. Basta percorrere il corso principale pieno zeppo di norcinerie, boutique alimentari con prodotti tipici e locali che propongono aperitivi con salumi o fragoline di Nemi, i prodotti più famosi del posto.

Noi abbiamo deciso di far merenda da “il Grottino da Spartaco” che consigliamo vivamente perché produce le crostatine con crema e fragoline più buone in assoluto!

Fragoline di Nemi

Passando per la Terrazza degli Innamorati, un altro punto panoramico del paese in cui si vede benissimo il lago e la valle, abbiamo percorso un sentiero in mezzo al boschetto dove appaiono fontane e statue con moltissimi riferimenti all’epoca romana.

Il percorso conduce su uno spiazzo pieno di vegetazione e un locale con l’ennesima vista sul lago.

Ma anche di un passato misterioso…

Perchè è molto presente anche oggi la cultura dell’antica Roma?

In epoca romana tutto il bosco e il Lago di Nemi era considerato un luogo sacro dedicato alla Dea Diana. Qui si svolgevano festività e riti in suo onore e l’imperatore Caligola aveva fatto costuire due Navi Tempio in mezzo al lago dove venivano svolti i festeggiamenti.

Oggi è possibile visitare gli scavi con i resti del tempio costruito in onore della Dea e riferimenti alla sua immagine in molti punti di Nemi come statue, incisioni o affreschi. Come il lago, non è possibile raggiungerlo a piedi dal paese, ma con la macchina ci vogliono solo un paio di minuti.

Ariccia e la Trattoria da Rugantino

Terminata questa bellissima passeggiata in un luogo avvolto da questo fascino antico e misterico abbiamo deciso di spostarci più in su verso Ariccia, famosa località delle osterie per la cena.

Se passate da queste parti vi consigliamo tantissimo la trattoria “Da Rugantino” dove si possono mangiare i piatti tipici della cucina romana e prodotti locali di altissima qualità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *