Destinazioni,  Italia

San Felice Circeo: Escursioni e luoghi nascosti

Ciao ragazzi! Oggi vi parliamo di nuovo di San Felice Circeo e delle escursioni che si possono fare per riuscire a vedere dei meravigliosi posti nascosti che vi faranno amare ancora di più questo posto.

Grotta delle Capre

Anticamente era conosciuta come La Grotta della Maga, poiché secondo la leggenda antica si credeva che qui vivesse e praticasse le sue magie la Maga Circe, ora è chiamata così perché probabilmente un tempo veniva utilizzata dai pastori come ovile per i greggi.

É sicuramente la grotta più conosciuta e visitata tra le numerose grotte che si trovano ai piedi del Monte Circeo. Si può raggiungere via mare o via terra tramite un sentiero, è lunga circa 35 metri ed alta dai 15 ai 20 metri nel mezzo della volta. La cavità è ricca di cunicoli ed antri, il più importante dei quali inizia nella parte terminale della grotta e penetra profondamente nella massa della montagna.

Se venite a San Felice Circeco è una delle escursioni che non dovete assolutamente perdere!

Le crocette

Questo bellissimo belvedere chiamato le Crocette (anche se la croce è una sola), si trova dove nell’antichità sorgeva l’Acropoli di San Felice Circeo, circondata dalle possenti mura ciclopiche ancora oggi in piedi.

Il panorama abbraccia il Golfo di Gaeta, il centro storico di San Felice Circeo e le isole Pontine. E quando il cielo è particolarmente sereno si può vedere la costa fino a Napoli, con Capri ed Ischia e con il monte Ipomeo, la cima più alta di Ischia.

Grotta dell’impiso

Se vi piace andare in barca e quindi ne noleggiate una quando siete a San Felice Circeo, questa è una delle escursioni che non potete assolutamente perdervi. Questa grotta raggiungibile solo via mare è chiamata così perchè al centro della volta è cresciuto un albero al contrario che sembra appunto un impiccato.

Questo territorio è ricco di posti sorprendenti come questo, noi raggiungendolo via terra non siamo riusciti ad entrare nella grotta, ma dalla scogliera si riesce comunque a vedere l’albero impiso.

Il Faro

Il Faro si trova a 3 km dal centro storico di San Felice Circeo e illumina la rotta ai naviganti dal 1866.

Un monolite con un occhio solo è ricoperto di quadratini di maiolica bianca che rivestono la forma di sfumature dolci e, intanto, riparano dalla salsedine e dal vento, che anche in un’oasi di pace e bellezza sa sferzare violento.

Il faro del Circeo è un posso assolutamente da visitare, percorrendo la strada per arrivarci infatti, si possono ammirare moltissimi punti panoramici che meritano di essere visti e il tramonto da qui si vede bene perché si trova proprio verso l’estremità del promontorio e permette quindi di vedere la costiera da entrambe le parti.

Punta Rossa

Percorrendo il sentiero 757, si arriva direttamente alle Batterie di Punta Rossa, che sono una località di San Felice Corceo per tutti gli appasionati di trekking ed escursioni, è ideale per chi ama scogli tuffi e immersioni.

Questo infatti non è certo il posto perfetto dove stendersi a prendere il sole in quanto la spiaggia è composta quasi interamente da scogli, ma in alcuni punti ci si può comunque stare agevolmente.

L’acqua è limpida e le insenature nella scogliera creano delle piscine naturali che sono un vero spettacolo della natura, anche se vi consigliamo di evitare quando il mare è mosso.

Questi sono tutti i posti nascosti del Circeo, se volete conoscere anche le spiagge più belle cliccate qui.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *