Weekend

WEEKEND: Roma

Cosa fare e cosa vedere a Roma in 48 ore? Roma non ha bisogno di presentazioni, eppure, c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire in un weekend.

La Città Eterna è uno scrigno di meraviglie che ha bisogno di tempo per esser apprezzata appieno. Tuttavia se potete trascorre solo un weekend a Roma potete vedere molte cose se programmate bene le giornate.

Una passeggiata nell’Antica Roma

Il primo giorno non può che iniziare con una passeggiata nella storia. Roma vi lascerà letteralmente senza fiato, a partire dal suo “pezzo forte”, il simbolo della città di Roma e dell’Italia nel mondo: il Colosseo. Il più grande anfiteatro esistente è un bene protetto dall’UNESCO che dovete assolutamente conoscere da vicino, con una visita all’interno.

Ecco alcune idee di tour organizzati!

Insieme ai limitrofi Arco di Costantino e al Foro Romano, rappresentano il complesso archeologico più importante del pianeta: esploratelo a piedi e gustatevi ogni prospettiva, percorrendo tutta la Via dei Fori Imperiali.

Raggiungete, quindi, Piazza Venezia, dove troneggia maestoso l’Altare della Patria, il Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II, anche conosciuto col nome di Vittoriano. Questo monumento dedicato al primo re d’Italia, è il luogo dove riposano le spoglie del Milite Ignoto.

Vi consigliamo di entrare e salire sulla bellissima terrazza panoramica, per godervi una delle viste più incredibili sulla città e il suo centro storico.

Da Piazza Venezia prendete Via della Pilotta e percorretela tutta, raggiungete così la spettacolare Fontana di Trevi, la più grande e celebre di Roma, conosciuta nel mondo per il bagno di Marcello Mastroianni e Anita Ekberg nel film “La Dolce Vita” di Federico Fellini. La fontana incanta con i suoi dettagli scolpiti nel marmo e nel travertino, e con la sua vasca cristallina dove è usanza lanciare una moneta ed esprimere un desiderio.

Il Pantheon e Piazza Navona

Da qui, il vostro giro turistico per il centro storico prosegue alla volta di altre due meraviglie romane, il Pantheon e Piazza Navona. Da via del Corso, con una manciata di passi vi ritroverete di fronte al Pantheon. L’imponente ingresso squadrato, il Pronao, anticipa uno spazio inaspettatamente tondeggiante con una volta a cassettoni caratterizzata da un “occhio”, che lascia entrare un fascio di luce naturale.

Non molto lontano da qui, tramite Via Giustiniani e Via del Salvatore, entrate nella più bella piazza barocca della città: Piazza Navona. Trovate al centro la Fontana dei Quattro Fiumi e intorno i palazzi che vi si affacciano formando come un recinto. La piazza, infatti, veniva allagata per formare un vero e proprio lago dove ci facevano le naumachie, i combattimenti navali!

Piazza di Spagna e Piazza del Popolo

Tornate sui vostri passi e ritornate a Via Del Corso, qui potete dedicarvi a un pò di shopping visto che sono presenti molti negozi e se avete in programma grandi spese, Via Condotti potrebbe fare al caso vostro.

Da via Condotti vi ritroverete a piazza di Spagna con la sua famossissima scalinata della Trinità dei Monti, non è più permesso sostare sugli scalini ma fermatevi comunque per scattare qualche bella foto, proseguite poi dritti verso Piazza del Popolo passando per la lussuosa Via del Babbuino.

Arrivati sotto l’obelisco potete ammirare le Chiese Gemelle che fanno da varco a Via del Corso. Da qui potete proseguire verso Villa Borghese e gustarvi il tramonto dalla terrazza del Pincio e per la cena fermarvi in qualche trattoria tipica che trovate lì intorno o tornare verso il Colosseo per la movida notturna.

Il Giardino degli Aranci

Il secondo giorno del vostro weekend a Roma cominciatelo presto, fate una buona colazione e scendete in metropolitana con destinazione: Circo Massimo (Metro B).

Il vostro risveglio muscolare sarà una piacevole camminata lungo Via del Circo Massimo, fino al Belvedere Romolo e Remo, con le maestose Terme di Caracalla ai vostri piedi. Da qui voltatevi e attraversate il profumato Roseto Comunale, il giardino botanico gratuito ai piedi dell’Aventino.

Continuate la salita fino al Giardino degli Aranci, un luogo di pace che saprà come conquistarvi.

Con la sua vista spettacolare su Roma, gli alberi di aranci, il prato all’inglese e, accanto, la Chiesa di Santa Sabina, dove vi consigliamo di entrare, è un luogo romantico, turistico ma non affollato, quasi segreto.

Il fascino della Roma Trasteverina

Potete proseguire la mattinata al di là del Tevere con l’esplorazione di uno dei quartieri più caratteristici della città: Trastevere.

Tratevere è un groviglio di stradine strette e tortuose, muri che mostrano i segni del tempo e raccontano storie antiche; trattorie come una volta, chioschi di grattachecche, botteghe artigiane, scorci da cartolina.

Trastevere trasuda romanità e attrae gente giorno e notte in un disordinato via vai che lascia incantati. Dopo aver ammirato alcuni tesori, come la meravigliosa Basilica di Santa Maria in Trastevere.

Per il pranzo se volete provare la cucina tipica romana, c’è poco da fare, il migliore è senza dubbio Tonnarello! Siamo molto affezionati a questa trattoria specializzata nei primi piatti romani. In alternativa, sulla bellissima Isola Tiberina si trova la famosissima Trattoria Sora Lella. Un tempio della cucina tradizionale romana gestito dai figli della “Sora Lella”, sorella di Aldo Fabrizi, da sempre ristoratrice e poi anche attrice che ha lavorato al fianco di attori mitici come Alberto Sordi e Carlo Verdone.

Basilica di San Pietro & Castel Sant’Angelo

Il pomeriggio dedicatelo tutto all’esplorazione delle meraviglie del Vaticano, immancabile in ogni guida su cosa vedere a Roma.

La Basilica di San Pietro con la sua cupola, la facciata maestosa o la piazza immensa, vi faranno sentire veramente piccoli ma non lasciatevi rapire solo dall’esterno. Entrate e godete della vista di incredibili opere come la Pietà di Michelangelo e visitate i Musei Vaticani, il museo più ricco del mondo, con le Stanze di Raffaello, la Cappella Sistina e il Giudizio Universale.

Ecco alcuni tour complete dei musei vaticani

Il tramonto dalla Terrazza del Gianicolo

Cosa vedere in un weekend a Roma con tutte quelle terrazze se non un tramonto sulla città più bella del mondo? Il più bello si ammira dalla Terrazza del Gianicolo.

Sedetevi sul muretto panoramico e con lo sguardo abbracciate tutto il centro storico, arrivando a toccare alcune celebri vette dell’Appennino Centrale come il Terminillo e il Velino.

Salutate l’ultimo raggio di luce che se ne va e poi scendete lungo la Passeggiata del Gianicolo e vi ritroverete nuovamente a Trastevere, a quest’ora del giorno vivace più che mai.

Piazza Trilussa vi aspetta con il suo via vai di gente e artisti di strada: sostate sulle scale e, se volete, potete decidere di concludere il weekend a Roma qui o attraversate il Ponte Sisto alla volta di Campo de’Fiori centri per eccellenza della movida romana.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *